mercoledì 1 giugno 2011

Joackinder

Joackinder, lo riconoscete?


Premessa circa la fede persa e ritrovata 
di Joackinder.

La conversione religiosa é una grazia strettamente personale che tuttavia non manca mai di sorprendere per il fatto che essa sia un dono dello spirito Santo. Joackinder in questo senso ha affrontato un percorso brevissimo, si direbbe istantaneo, che gli fu predestinato dal N.S. tanto misericordioso da perdonare anche Lucifero, l'angelo buono ma discolo portatore di luce sulla terra, ovvero portatore della conoscenza dell'esistenza del "dubbio" che é motore di ricerche e di risposte le quali possano a loro volta portare ad una fede consapevole, se non più fondata almeno equivalente e santificata come quella del credente.

Nel testo che segue é delineato a grandi linee il percorso di vita di Joackinder, lo pseudonimo letterario di Umberto Joackim Barbera il quale, pur non avendo mai conseguito un voto di merito né di eccellenza quando, formatosi alle scuole Medie dai Padri Gesuiti e dai Padri Salesiani, infine al Ginnasio dai Padri Rosminiani di Torino, coltivava in cuor suo il desiderio di cimentarsi come scrittore, vocazione che avrebbe soddisfatto se mai avesse trovato un argomento che interessasse anche solo ad un'altra persona oltre che a lui stesso. 

Si deve riconoscere che uno specchio piano possa averlo confortato almeno quanto uno specchio sferico possa avergli suggerito l'argomento della …


Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento